07 febbraio 2008

Incrociare di fate e coriandoli

Quando il vento strapperà le maschere
potremo riconoscere i nostri destini.
Quando il cielo consumerà rubini e stelle
intuiremo quali sono quelle cose
per cui vale la pena di lottare
ma oggi è Carnevale,
un incrociare di fate e coriandoli:
fammi fimenticare quegli angoli bui,
fammi adorare quel pagliaccio sul trono:
non voglio sapere chi sei,
ho bisogno di dimenticare chi sono.

2 commenti:

altramusa ha detto...

bellissime le tue poesie.Vuoi pubblicarle gratuitamente nel nostro spazio?
Sarei onorata di averTi ospite di AltraMusa,un nuovo sito letterario a cui abbiamo dato vita.
http://altramusa.dossier.net
oppure, se vuoi registrarti : http://altramusa.dossier.net/user/register
Sperando di poterTi avere con noi per condividere questa nuova e entusiasmante avventura,ti inviamo i nostri più cordiali saluti e ringraziamenti per l'attenzione che ci vorrai prestare.

Cristina D.

Redazione di AltraMusa

StePius ha detto...

Grazie dell'invito.