StePius - poesie e interpretazioni a soggetto

Questi testi sono scritti da me. Sono libere interpretazioni, scritture filosofiche, narrazioni e poesie. Piccole pillole di vita a volte inutili, come la vita stessa, a volte belle, come il sogno ci insegna.

=> Il mio libro per bambini: Filastrocche al cellulare <=

10 agosto 2007

Primo comandamento

Credevo di non riconoscerti più
invece eri tu
a debita distanza
come i giochi sulle mensole
nella stanza di un cugino
primo comandamento
ama
ma non è facile stare su una lama
senza scivolare
c'era un soldatino blu
che suonava un tamburello
c'era già quello che sento adesso
tutto il resto è un compromesso
tra la realtà ed il tempo
significa solo che sto vivendo
decifrando la tua figura lontana
e ancora quella voce da dentro
primo comandamento
ama

2 Commenti:

Blogger - ha detto...

Complimenti per le sue liriche d'avanguardia notevolmente ispirate,gradevoli e con una metrica accattivante. Immagini e metafore scorrono in un connubio particolarmente fluido ed indovinato senza mai perdere l'orientamento della profondità di pensiero.
Cordiali saluti
Antonello "Ostrogoto"

agosto 22, 2007  
Blogger StePius ha detto...

Grazie, sono lusingato.
L'uso della parola semplice coniugato a una certa profondità di concetto è la scommessa della mia arte.

agosto 24, 2007  

Posta un commento

<< Home